main index Importante: l'indice delle pagine dedicate a Ghost in the Shell è qui!


Alcune importanti note sulla versione italiana

Ahinoi, come temevo, i due film Ghost in the Shell ed Innocence ("L'attacco dei cyborg") sono stati doppiati abbastanza decentemente quanto alla traduzione, abbastanza maluccio quanto agli effetti sonori (molti dei quali "spariti" rispetto alla versione originale giapponese), e per concludere l'interpretazione lascia parecchio a desiderare.

Sono state cioè usate le voci dei tipici film d'azione tradotti in italiano, molto "professionali", ma poco "vive".

Per esempio, Batou non sembra rude come nella versione originale giapponese. Né rude, né "umano-troppo-umano" come ho già abbondantemente commentato qui.

Aramaki ha una voce da alto funzionario: nei film originali, è invece il solito vecchiaccio chiuso e cupo, freddo calcolatore, che solo con qualche sforzo riesce ad emozionarsi.

La voce della Kusanagi soffre poi di femminismo italiota, laddove nella trama originale è una che ha vinto la sua insicurezza (e pure è fredda calcolatrice) ma ne avverte ancora la scottatura.


Batou

send e-mail