continua (next page) main index Mi chiedono un consiglio su come effettuare riprese da un UAV ultraleggero autocostruito... Lascio da parte le questioni legali e passo alle questioni tecniche per cui mi dichiaravo scettico.

Ahimé, temo che la faccenda sia complicata.

Se non vuoi foto ma video, allora non ti serve una fotocamera ma una webcam: ultraleggera e fluida; quanto al "luminosa", voglio sperare che non vuoi fare riprese notturne, poiché neppure le luminosissime webcam Asus (con mostruosa apertura F1.6) ce la farebbero.

Il guaio è che tutte queste sono pensate su porta USB con assorbimento tipico di 200-300-500mA a 5V e per giunta... occorre che il computerino di bordo si incarichi di salvare il filmato su qualche memory card.

Per di più nessuna di queste economiche è 640×480 "reali" (cioè senza "smussature" e senza interpolazioni).

A suo tempo vidi una "spy-sveglia" (una webcam nascosta in una sveglietta a pile) che salvava video su una securedigital. Costava 500-600$ e nel modello più economico registrava 30 minuti di video 320×240 a 30fps su una SD 512Mb prima di esaurire lo spazio o le batterie, e rientrava ampiamente nei 100 grammi di payload che hai stabilito.

Dunque la cosa è tecnicamente fattibile, ma occorre un esperto di elettronica che ti progetti il circuitino (l'essenziale della videocamera è leggerissimo) e trovi il modo di integrarlo con qualcosa per "registrare" (trasmettere in wireless costerebbe troppo, in termini di corrente e forse anche di peso).

La mia webcam wireless pesa, ad esclusione della batteria 9V, meno di 50 grammi (ma esce solo in b/n); solo che sui modellini LEGO non fa differenza avere cento grammi in più.

Non posso consigliarti la Arduino perché ti rimarrebbe comunque il problema della decodifica e del salvataggio dati; avere un processorino programmabile e possibilità di interfacciamento non basta a rendersi la vita facile; ma penso si possano progettare strade meno complicate. Ci darò presto un'occhiata... io però di elettronica me ne intendo poco, e preferisco solo scrivere il firmware.

Altra idea: un telefonino capace di registrare video; il mio glorioso P900 (datato 2003) pesa centocinquanta grammi e può registrare parecchi minuti di video (ma a 176×144) prima di andare in tilt; magari si può indagare tra amici e conoscenti su chi abbia la possibilità di registrare almeno a 320x240, probabilmente troverai qualcosa di più leggero ed economico e forse perfino programmabile per inviare in tempo reale via internet le riprese (il che però ti rende necessario l'UMTS e un adeguato piano tariffario).


Basso Abruzzo: foto scattata dal treno Sulmona-Napoli

indietro (previous page) - send e-mail - continua (next page)