main index Il Capobanda!!! Index of UNOFFICIAL Circumvesuviana Home Page Qui sotto, una raccolta di testi (a tema libero) che ho scritto durante il periodo universitario. Ai posteri l'ardua sentenza (sempreché a qualcuno possa veramente interessare almeno lontanamente il contenuto di questa pappardellona chiacchiereccia). In compenso puoi sempre goderti la foto in fondo alla pagina...

Some messages I wrote during University years...

Su un muro della stazione di Salerno ho letto la formazione della squadra di calcio capitanata da BOMBARDÌNO.

Purtroppo non ricordo più i nomi, a parte U' GHIATTÒN' e U' BRB-BRB (nonché BOMBARDÌNO).

Cosa significa U' BRB-BRB...? Non so, non me lo sono mai chiesto. Ho tre ipotesi:

  1. un barba-barba. Uno che non si rade mai (ma trattandosi di ragazzetti, tenderei a scartare).
  2. un brrr-brrr! (freddoloso). Poco probabile; io avrei scritto U' BR-BR-BR.
  3. un balbuziente, o comunque qualcuno che ha difficoltà di pronuncia a causa di un dente mancante... :-)

Però, detto tra noi, hai toccato proprio il tasto giusto: vado pazzo per i trasporti elettrici; da piccolo sognavo di fare il macchinista; il treno a levitazione magnetica è una grande invenzione (peccato che costi ancora troppo); il Pendolino (nel nostro caso, l'ETR 500) è previsto per utilizzare carrelli sia per i binari che per la monorotaia (con modifiche minime; la monorotaia standard è di 35cm di larghezza, se non ricordo male), e assorbe a pieno regime poco meno di 9 gigawatt (cioè l'equivalente del "pieno regime" di 17 quartieri di 10 palazzi da 5 piani per 4 appartamenti l'uno)... oops, sto cominciando a divagare troppo... :-)


COMPLOTTO FAMILIARE contro il sottoscritto!

Dopo che per anni mi sono sbafato quintali di merendine facendo riempire casa mia di regali e regalini, ORA, che volevo la plastilina con i punti del latte, dopo essermi sentito dire decine di volte "non preoccuparti", scopro che sono stato CLAMOROSAMENTE INGANNATO!

I miei hanno continuato la raccolta punti BEN OLTRE il minimo richiesto per la plastilina, ed alle mie solenni rimostranze si sono giustificati dicendomi "ma se la VUOI, la plastilina te la COMPRI"!!!

Scandalo, orrore e sdegno!!!


Se io dico "piéch'r'" (anziché "piecoro"), la "c" dura e la "r" le pronunci "appoggiate" ad una breve vocale che non è nessuna delle "aeiou" e somiglia alla "o" con la umlaut della lingua tedesca (ma quest'ultima è più lunga).

Dopo la "c" e la "r" c'è dunque la vocale afona. Spesso viene scritto "piecoro" o "piechero", ma sono traslitterazioni poco corrette... il napoletano vero fa un uso massiccio della vocale afona.


A proposito di ragazze che smanettano sui computer...

Una volta la "confidenza" era solo dello smanettone. Oggi lo smanettone non esiste più, è una figura rara, dopotutto a spostare il mouse qui e là sono bravi tutti quanti :-)

È la stessa cosa che sentirsi "Grandi Programmatori" per aver tirato fuori dal Visual Basic un esempio, averne modificato una virgola, e scoprire che funziona ancora... :-)

E poi da un bel pezzo non fanno più nuovi film tipo "WarGames", telefilm tipo "I ragazzi del computer" e amenità del genere...

Ragazze che navigano su Internet? Certi strumenti sono "tentatori": se hai una pistola in mano, chiunque ti sembra un bersaglio :-) (variante del modo di dire: "quando hai un martello, tutto sembra un chiodo").

La gran pubblicità ad Internet parte, implicitamente ma chiaramente, dalla "anarchia comunicativa", dal fatto che uno può cercare e trovare "quello che vuole" (ed infatti non lo trova mai: per questo si naviga distrattamente e senza meta), e la parola di un presidente vale quanto quella dell'ultimo degli stupidi...

...Ricordo il tipico ignorante, più o meno ignorante, che veniva da me a farsi bello sparando fuori qualche parolone ed infilando "Internet" ogni 5 o 6 sillabe pronunciate (esempio classico: "Alf, ho una bomba su INTERNET!")... :-)

È per questo che io ho sempre detto: se anziché l'informatico avessi fatto il salumiere, verrebbero tutti da me a dirmi "ma tu che ne capisci di mortadelle... ma se io prendo cento grammi tagliati così anziché il prosciutto crudo, che però lo taglierei così, però quando la bilancia ti dice più di cento grammi... etc etc".

Naturalmente, alla fine di tutta la domanda, pretendono di avere già la risposta, e di avere ragione loro, e pretendono non solo che io sia pienamente d'accordo con loro, non solo che gli spieghi "scientificamente" perché sono d'accordo con loro, ma che anche li elogi selvaggiamente, spiegando "scientificamente" i motivi di tale sublime elogio, finché loro stessi non mi interrompano per sottopormi un'altro terribile quesito in cui loro possano guadagnarsi facilmente un altro mega-elogio ancora più "scientificamente dimostrabile"... :-)


Il "progresso" è esattamente quello che con questo termine si indica: un avanzamento, una progressione, un andare avanti. Hai più tecnologia, ma se uno vuole fare il deficiente con le ragazze, che abbia in mano un PC, un telefonino, un baracchino o un videotelefono, non fa differenza: dunque il progresso aggiunge alla nostra vita qualcosa di quantitativo, ma non di qualitativo... il progresso non migliora l'uomo, nonostante ad ogni nuova "scoperta", ad ogni nuova "invenzione", si dica sempre in termini pomposi "finalmente da oggi potrai con questa nuova xyz etc etc" (se ci fai caso, è il filo conduttore di tutti gli spot pubblicitari, indipendentemente dal "campo" in cui battono: bisogno di sentirsi accettati, bisogno di potenza/sopraffazione, bisogno di sicurezza, bisogno di scappare, etc).


Poeticità malinconica. Per fortuna, dopo una sana ricca mangiata, passa.

Bei tempi, all'università... sala lettura (cioè dove si gioca a carte e si fuma); sala terminali (cioè dove si scrivono programmi assurdi che non serviranno a nulla nella vita, tanto meno a superare esami); sala PC (cioè dove si copiano decine di dischetti, programmi che non saranno mai usati); altra sala PC (cioè dove si imposta la password sul bios di una macchina che non torneremo mai ad usare, e che dopo un po' sarà di nuovo cambiata da qualcun altro); bar (cioè dove si beve più per dimenticare l'esame fallito che per festeggiare l'esame superato); mensa (cioè dove si cerca di mangiare il più possibile mangiando il meno possibile); corridoi (dove ci si siede o in attesa del terribile risultato dell'esame o in attesa che passi qualcuno da salutare e a cui chiedergli cose totalmente inutili, per il solo gusto di sentir vibrare le proprie corde vocali); prati (dove ci si siede per studiare al sole e si finisce per parlare di ragazze e di ipotetici stratosferici piani di studio); fermata degli autobus (dove si attende l'autobus che farà perdere il treno; luogo di desolazione, malinconia, tristezza e nausee varie); biblioteca (dove ci si concentra per studiare e si finisce per pensare ad altro)...


Vado al CeBIT.

Già qualche anno fa, quando andai con gli stessi tizi allo Smau, dovevo fungere da standista, fare le presentazioni, etc. Per cavare fuori un paio di mezz'ore libere in quasi una settimana (se non altro per salutare gli amici che erano venuti "turisticamente" allo Smau) fui costretto a diverse acrobazie...

Quando capiterà anche a te... ti accorgerai del vero sapore di queste cose. Uno sogna di volare in aereo in tutto il mondo, e quando magari comincia a volare in aereo per lavoro, si annoia del viaggio, si sente male quando vede scioperi e ritardi, si sente ancor peggio quando i fusi orari e i climi cominciano a farsi sentire... ;-)


Ho degli amici a cui è bastato rimediare un PC del primo paleolitico (il Commodore PC1200 di cui parlavo in area p_hsware, di cui potrei appropriarmene facilmente io) per accendere la scintilla del "voler imparare".

Magari pretenderanno di fare qualche rapina ad una banca tramite Internet con quel "coso" (cpu 8088 a 4,77 Mhz e 512k RAM... :-) e io dovrò spiegargli tante, tante, tante cose, prima che arrivino ad intuire (almeno intuire) che il bombardamento di stupidaggini operato dalla TV serve solo a confondere le idee alla gente (e, soprattutto, a far comprare più computer e più immondizia).

Chi ha "navigato" almeno qualche giorno sa benissimo che MediaMente di Rai3 più che informativo è pubblicitario, e quel che si vede è estremamente lontano dalla realtà "casereccia" di tutti i giorni, con i soliti siti stupendi con cui fai 200-300cps (quando ti va bene) e via dicendo.


Quello che mi piace di Fantozzi (e, molto alla lontana, delle leggi di Murphy) è l'esagerazione, il paradosso, l'impossibile... che diventa comicità.

Non è la raffica di volgarità a divertirmi (anche se ammetto che il ruttone, immancabile in ogni film, non mi lascia proprio indifferente), così come delle leggi di Murphy non mi diverte l'odio-odio-odio nei confronti del resto dell'universo (che secondo le leggi sarebbe fatto in modo da romperti eternamente le scatole).


Si fa vivo dopo secoli un vecchio commilitone. Guardate cosa mi ha scritto sulla cartolina (e poi dicono che io mi lagno sempre che con me vogliono sempre e solo parlare di computer).

"Buona Pasqua! Carissimo, come stai? Spero bene. Sono molto contento per te, anche io sto bene: lavoro a negozio e studio C++, Visual C++, e vorrei scoprire il mondo UNIX (se hai qualche libro da prestarmi mi farebbe piacere). Sai, in futuro mi piacerebbe lavorare con i computer... [seguono altre righe]. Scrivimi [segue indirizzo e saluti]".


Qualcuno gentilmente vuole postarmi la lista aggiornata dei "gradi" dei soldati di leva? Io purtroppo sono tragicamente aggiornato solo su questi:


Click here for index page.

home page - send e-mail