continua (next page) Chicca e... index Frasi Famose index La MegaDitta

Some notes about attack helicopter operations found on fan sites on the net and in some helicopter-related magazines.
Nella foto in fondo a questa pagina si vede un Sikorsky SH-3D della Marina Militare Italiana. L'SH-3D è molto noto poiché la sua versione con "allestimento VIP" (cioè l'SH-3D/TS) è fin dal 1975 in dotazione all'Aeronautica Militare Italiana per il trasporto di personalità civili e militari (a cominciare dal Papa).

La versione in dotazione alla Marina è un po' meno da VIP, visto che è di solito armata in configurazione antisommergibile o antinave con siluri Mk44 o Mk46, o ancora missili antinave AS12 e Marte MK2. Le sue caratteristiche sono descritte in quest'altra pagina.


Nota bene: anche in questa pagina di appunti sparsi, come per tutte le pagine di questo sito, si tratta di informazioni di pubblico dominio (riviste del settore e siti di altri appassionati). Devo comunque precisare che la mia passione per gli elicotteri punta in particolare alle tecnologie ed all'efficienza.

Il linguaggio è deliberatamente "poco tecnico" per essere comprensibile ai non addetti ai lavori.


Suggerimenti generali

Tra i velivoli "ad ala rotante" (principalmente elicotteri, ma anche ibridi come il convertiplano Osprey V22) ed i velivoli "ad ala fissa" (principalmente aerei) le differenze sono assai marcate. L'aereo vola "scivolando" su un piano ideale di aria ad una velocità tale da avere sufficiente portanza (tant'è che l'atterraggio perfetto consiste nello stallo ad un millimetro dal suolo, ossia la perdita di portanza, ossia il "precipitare" dall'altezza di un millimetro). L'aereo, cioè, "attraversa" il fluido (ossia l'aria) grazie ad una trazione (eliche) o una spinta (turbina a getto).

L'elicottero invece si sostiene per aria come se fosse "appeso" ai suoi rotori di testa (un rotore nell'elicottero "classico", due rotori in altri casi, più rotori in alcune macchine sperimentali).

Il "rotore di testa" (o i rotori di testa) provvedono a creare "portanza" girando a velocità tale da succhiare aria dall'alto e spingerla verso il basso. Da notare che "alto" e "basso" non si riferiscono alla verticale esatta, ma all'asse del rotore portante (rotore singolo o più rotori in tandem o coassiali), poiché gli assi dei rotori possono essere inclinati in diverse direzioni: per esempio, per far avanzare orizzontalmente un elicottero "classico", il rotore di testa viene inclinato in avanti, cosicché il cuscinetto d'aria è orientato in parte verso il basso e in parte verso dietro, per cui l'elicottero tende ad avanzare.

PRIMI IMPORTANTI CONSIGLI:

L'elicottero è un oggettino alquanto delicato, ma può essere impiegato con ottimi risultati in operazioni belliche a causa delle sue caratteristiche di grandissima maneggevolezza e della capacità di fuoco massiccia ed accuratissima (qui di seguito intendo intenzionalmente trascurare i ruoli di ricognizione, trasferimento truppe, missioni di salvataggio, etc).

In primo luogo perché può restare in volo in spazi ridottissimi, variando rapidamente la velocità del suo spostamento. Qualche caso tipico:

In secondo luogo perché può controllare un'area senza perdere tempo a "trovar posto" ed a "sloggiare". Qualche caso tipico:

Salvo casi particolari, l'elicottero non agisce mai da solo, ma a supporto di altre unità (truppe, mezzi di terra, etc).

Alcuni modelli di utilizzo dell'elicottero in azioni belliche

offensivoattacco Operazione offensiva con movimento e fuoco al fine di distruggere, danneggiare o ritardare le forze nemiche.
offensivoattacco improvviso Un attacco al nemico in cui si sacrifica il tempo di preparazione per ottenere maggiori risultati.
offensivoattacco deliberato Attacco pianificato che prevede avvicinamento e distruzione di forze nemiche.
offensivoraid Penetrazione in territorio ostile per guadagnare informazioni, distruggere o danneggiare forze nemiche, o confondere il nemico.
offensivoincalzare Azione offensiva nei confronti di forze nemiche in ritirata.
difensivodifesa mobile Costringere il nemico a portarsi in un'area per lui fatale nel successivo scontro.
difensivodifesa d'area Costringere il nemico ad evitare un'area per lui favorevole nel successivo scontro.
sicurezzacopertura Ingaggiare il nemico indipendentemente dalle altre forze, allo scopo di rallentarlo o confonderlo.
sicurezzaretroguardia Proteggere le altre forze impedendo al nemico di colpirle direttamente.
sicurezzasupporto per assalto aereo Durante le operazioni di assalto aereo, copertura delle forze che portano avanti l'assalto.
ritirataritardo Missione che ha lo scopo di scambiare spazio per tempo mantenendo flessibilità e libertà d'azione.

Questa pagina verrà aggiornata di tanto in tanto quando mi va di aggiungere qualcos'altro... ma non garantisco nulla! E neppure garantisco della precisione assoluta delle cose che ho detto in questa pagina; accetto volentieri commenti e (inutile precisarlo), se qualcuno vuole farmi un regalo, gradisco anche libri e riviste su elicotteri civili e militari...!


Google
 
Web www.alfonsomartone.itb.it

Un Sikorsky SH-3D della Marina Militare Italiana

indietro (previous page) - home page - send e-mail - continua (next page)