main index Le mie pagine sulle fotocamere digitali sono qui!


La prima sorpresa dell'estate 2007 (anche per me!) è stata la nuova Panasonic Lumix FZ18, che prende il nome dalla lunghezza esagerata del suo zoom ottico 18×, cioè da 28mm-equivalenti a 504mm-equivalenti (da un wide ad uno zoom clamoroso (almeno per chi proviene da fotocamere 3×-4×).

Evidentemente sullo zoom massimo non ci sono grandi differenze con i modelli precedenti delle ultrazoom Lumix (FZ5, FZ7, FZ8, FZ10, FZ20, FZ30...): tra loro i canonici 420 e 432mm-equivalenti e i 504mm-equivalenti della Lumix FZ18 il "salto" probabilmente non è poi così appariscente.

Sullo zoom minimo, invece, c'è il 28mm-equivalenti, più "largo" del 35mm. Finora sconsigliavo le ultrazoom per i panorami (poiché partivano tutte da 35mm-equivalenti); questa, invece, è un caso interessante - più interessante della Samsung Pro815, che pure partiva dal 28mm-equivalenti, ma clamorosamente non era stabilizzata (la Panasonic FZ18 ha invece il Mega-OIS, Optical Image Stabilizer: e chi non ha mai provato lo "stabilizzatore d'immagine" non può immaginare quante foto "salva" la stabilizzazione in quei casi di luce non ottimale, tempi da 1/40, 1/30, 1/20 e dintorni, in quella che alcuni amano chiamare "zona treppiede").

La Lumix FZ18 è una fotocamera di fascia "economica" (non contiene i lussuosi accessori della "fascia alta" delle Lumix, cioè display LCD ruotabile, apertura fino a F/11, supporto flash esterno TTL, etc).

Naturalmente non è "fascia economica" come le "economiche" delle altre marche, visto che campeggia un display LCD 2.5", ha 27Mb di memoria a bordo (per cui non c'è bisogno di comprare una SecureDigital per cominciare), un flash generoso quanto le altre Lumix, luce di autofocus-assist, sensibilità fino a ISO1600, distanza minima di focus 30cm per i primissimi piani (laddove quasi tutte le altre "non Lumix" al di sotto dei 60-70cm sfocano)...

Giudizio complessivo: consigliatissima per chi non è già in fremente attesa della versione "ammiraglia".

Non costa quanto la fotocamerina economica con zoom massimo 2×; è di "fascia economica" rispetto alle altre Lumix (che sono senza dubbio assai migliori delle "economiche" delle altre marche). E soprattutto ha questa novità assoluta nel suo campo: a prezzo ragionevole, una ultrazoom "con wide" e "molto ultra", da otto megapixel (il che non dovrebbe spaventare troppo i dilettanti che non hanno bisogno di mega-stampe in formato "triplo A3").

Pare che i produttori di fotocamere si siano messi d'accordo per scatenare tutti insieme la nuova moda delle ultrazoom da 18×: oltre alla Lumix FZ18 è sbucata fuori la Fujifilm Finepix S8000fd e la Olympus SP550UZ.

Zoom: da 28 a 504mm-equivalenti
Foto: fino a 3264×2448
Video: fino a 848×480
Focus: fino a 30cm (e il macro fino a 1cm)


Nota: le mie pagine sulle fotocamere sono qui. Chi ha letto qualcuna di tali pagine, avrà scoperto che sono un fan delle Lumix da molti anni, e in queste mie pagine (ormai "invecchiate", poiché la tecnologia avanza molto più velocemente che il mio sito) ho cercato di spiegarne i motivi.

Non tengo in considerazione le Lumix "non ultrazoom" (per esempio le varie Lumix FX33, FX55, FX100, etc) perché la mia fissazione è l'ultrazoom per la fotografia naturalistica.



Ma tra tutte le Lumix che presenti sul tuo sito... quale mi consigli? Ce la farò con 300 euro? E la questione del grandangolo?

Le mie pagine sono "invecchiate", perché la Panasonic - come tutte le altre case - tira fuori un modello nuovo ogni 10-12 mesi.

La FZ20 è uscita nell'estate 2004; la FZ30 nell'estate 2005; la FZ50 nell'estate 2006; e nell'estate 2007 non è arrivata la presunta "FZ60" ma un modello di fascia ancora più alta (la Lumix L10) che però non è più ultrazoom.

Poi da un po' di mesi è uscita la FZ18, che finalmente oltre all'ultrazoom aveva anche il "wide" per le foto panoramiche (parte infatti da 28mm-equivalenti anziché da 35 o 36 come le Lumix FZ10-20-30-50).

Però la FZ18 è di fascia "economica" (cioè della serie FZ1-FZ2-FZ3-FZ5-FZ7-FZ8-FZ18): dunque non ha alcune caratteristiche particolari (come lo zoccolo per flash esterno TTL che invece sta sulla FZ50) ed ha un sensore più "economico" (il cosiddetto 1/2.5" anziché quello da 1/1.8" montato sulla FZ50).

L'unico vantaggio di prendere oggi una FZ10-FZ20 è il prezzo stracciato (se ne possono trovare nuove anche a 200 euro, mi dicono, contro i 350-450 di una FZ50).

Dunque la scelta si riduce tra la FZ18 e la FZ50. Io ho comprato quest'ultima e non me ne sono affatto pentito, anche perché ho ormai anni di fotografia digitale alle spalle e quindi su certi piccoli particolari sono diventato un po' esigente (o "viziato", a seconda dei punti di vista).

Se è la tua prima ultrazoom, oppure se in passato hai avuto una ultrazoom economica (come le varie 8×-10× che hanno inondato il mercato tra il 2003 e il 2005, fino alle falsamente blasonate Canon S2 IS e simili), allora ti conviene buttarti direttamente sulla FZ18, perché in tal caso non noteresti troppo le differenze "tecniche" con la FZ50, e non rimpiangeresti il "wide" (che la FZ18 ha e le FZ10-20-30-50 non hanno).

Il guaio è che 300 euro potrebbero non bastare (non basta la fotocamera, ci vuole anche una memory card, e possibilmente anche un multimedia-card-reader se si ha il computer non proprio recentissimo).

"Grandangolo" significa che la fotocamera inquadra più campo.

Lo zoom minimo standard è di "35-36mm equivalenti", cioè se stai in un angolo di una stanza quadrata, non riesci a fotografarla tutta. Il grandangolo è in genere 27-28mm equivalenti (o meno ancora); in tal caso riesci a fotografare la stanza intera. Con un 24mm "prendi" anche le pareti.

Lo zoom è importante solo per la fotografia naturalistica. Le fotocamere ultrazoom (cioè 12× -ossia 12 volte- di ingrandimento possibile, rispetto allo zoom "minimo") servono per l'appunto per "catturare" uccelli e animali troppo "timidi". Uno zoom 12x ingrandisce circa 10,7 volte il campo (cioè, ciò che nella fotocamera di appariva di un centimetro allo zoom minimo, al massimo ti risulterà oltre 10cm).

Se non ci sono esigenze precise, devo necessariamente consigliare la TZ3 (perché più leggera e maneggevole): le ultrazoom infatti sono più ingombranti e pesanti (e costose). A mia memoria, uno zoom 3× (possibilmente con grandangolo) è più che sufficiente.

Per scialare, si può prendere in considerazione la FZ18, che parte dal grandangolo ("wide") da 28mm e arriva a un ultrazoom 18×.

Di norma sconsiglio di comprare su eBay: non si sa mai quante cadute e graffi ha una fotocamera usata (in mano sembra nuova, ma poi un graffietto appena appena visibile sulla lente ne compromette la qualità delle foto; per non parlare delle batterie, etc).


Stavolta non serve l'ultrazoom per fotografare un volatile!

e-mail - continua (next page)