main index Per la terza volta mi hanno chiesto "vorrei comprare un P900 (o P910) per usarlo come modem per navigare mentre viaggio, cosa ne pensi?" e quindi penso che sia proprio il caso di pubblicare il sunto delle risposte in una pagina del sito così finalmente non dovrò più dire sempre le stesse cose in email... :-)


A suo tempo comprai il P900 perché volevo un palmare-telefonino collegabile a Linux e programmabile in C/C++. Avendo visto che il suo predecessore (il P800) si poteva in qualche modo interfacciare a Linux e programmare in C++, ho azzardato l'acquisto, e dopo un po' di giorni di smanettamenti mi è andata bene (e nel frattempo la passione smanettona è continuata).

Non ho comprato la Vodafone Connect Card sia perché non so se sia sfruttabile da Linux (ehi, Vodafone, mi sentite? non sono il solo! se aveste garantito la compatibilità con Linux ne avreste vendute almeno il triplo!), sia perché costava troppo: 319euro, cioè il triplo di un telefonino GPRS con porta a infrarossi utilizzabile come modem generico GPRS. Se infatti ti serve solo una soluzione per navigare mentre sei lontano da prese telefoniche, wi-fi e affini, potresti cercare in quella direzione (io però non saprei cosa suggerirti perché, ripeto, la mia fissazione era il palmare o smartphone).

La seria differenza tra P900 e P910 la noteresti solo in quel po' di memoria interna in più (60+32Mb di spazio su disco contro i 9+32Mb del P900, a meno di sostituire la memorystickduo di 32Mb con una scheda più grande), che però la sfrutta solo chi vuole usare il P900/P910 come lettore MP3 (nel mio caso ho dovuto ricampionare gli MP3 a 56kbit/mono per far stipare in quei 40-41Mb utili un'ora abbondante di musica).

Quanto alla programmazione, io sono tuttora allergico al Java, e ho piacere solo a lavorare in C++. Per il P900, sui siti che ho indicato nelle pagine sulla programmazione, ci sono i compilatori per Windows e il crosscompiler gcc/arm per Linux (non ho dovuto neppure ricompilarlo, era già pronto per l'uso); col gnupoc si può lavorare sotto Linux allo stesso modo che sotto Windows, cioè seguendo rigorosamente le convenzioni Symbian (stessi comandi dai nomi lerci che più lerci non si può: ABLD, MAKMAKE, etc, stesso caos tra diecimila directories, etc); io ho studiato una soluzione un pochino più pulita per avere un makefile umano (un po' di definizioni e poi un file include fa tutto il resto).

La programmazione in ambiente Symbian è una rogna mostruosa, con convenzioni ai limiti dell'osceno: gli eseguibili .APP non possono contenere variabili globali o statiche read/write, c'è una carretta di classi e librerie e include-files per le cose più astruse, ci sono complicazioni a non finire per puntatori e wchar e affini, etc.

Ciononostante sono riuscito a scrivere (riciclando materiale vario) un emulatore dello Zx Spectrum per il P900 in C++, ho messo on-line anche i sorgenti, se ti va puoi darci un'occhiata per capire il caos che ho dovuto affrontare (e che in qualche modo ho risolto, addirittura compilando lo stesso sorgente su Linux e P900 a meno degli include-files e rispettando le orrende convenzioni Symbian). Sarebbe assai faticoso compilare qualcosa di standard Unix (come pine, ssh, o anche il solo cat).

Quanto alla velocità dei collegamenti, come ho già detto altrove, il collegamento irda va a velocità irda (7-8 kb/sec max di throughput), mentre quello bluetooth è più veloce (15-35 kb/sec). Ovviamente con lo standard GPRS non si andrà mai sopra i 4.5-5.5 kb/sec in download e 0.5-1.5 kb/sec in upload, per cui in entrambi i casi non si noteranno differenze che con la navigazione col cavo USB. Col bluetooth c'è il vantaggio che non devo tirar fuori il telefonino dalla giacca per navigare mentre sto in treno (sempre sperando che la linea non vada e venga! non crediate alle magie dei depliant pubblicitari, quelli in cui c'è il 100% di segnale anche col treno a 260km/h in galleria!)... Con gli infrarossi sono riuscito a navigare anche in autobus (non sto scherzando), ma tenere la finestrella irda del P900 "a vista" di quella del notebook (e senza troppa luce solare attorno) è stato davvero da acrobata da circo.


Come usare un collegamento GSM anziché GPRS sul P900, per navigare?

Usare il collegamento "normale" è non solo uno spreco di soldi ma un gravissimo attentato alla tua pazienza. Infatti coi collegamenti normali:

Sui vari P800/P900/P910 la compatibilità dati/GSM l'hanno messa solo per riempire il depliant, in realtà è una bidonata. A suo tempo ho imprecato ore intere per prendere una ventina di messaggi di posta elettronica (e avevo proprio una Wind, quando le connessioni dati/GSM costavano 2,5 lire al secondo).

Non so la Wind, ma certamente la Vodafone permette di abilitarsi il servizio GPRS chiamando un numero gratuito (oppure entrando col proprio login/password sul sito Vodafone) e scegliendo dal menù delle "opzioni tariffarie".

Anche su Wind il collegamento GPRS è un'opzione tariffaria e il costo mensile verrebbe scalato direttamente dal credito, dunque non si tratta di "cambiare piano telefonico", ma di "attivare un'opzione tariffaria".

Sul vecchio telefonino Nokia ho usato con diversi risultati (a seconda dei capricci Wind e Vodafone), sia ATX4, ATX3 che ATX1 per l'inizializzazione del modem interno, ma non so proprio quale sarebbe da usare sul P900.


Vacanza a Pontresina, agosto 2004

Sony Ericsson P900 index - send e-mail - home page