main index ATTENZIONE! WARNING!! SPOILER AHEAD!!!

Questa pagina tratta di un episodio della serie Ghost in the Shell: Stand Alone Complex 2nd GIG.

La prima serie di Stand Alone Complex è discussa qui.


18: Angel's poem - Trans parent (la poesia dell'angelo - tras/parente)

La sbirciatina clandestina nel diario della piccola Theresìa è una scena da antologia.

Anche questa è una puntata-riempitivo, pure di grandissima qualità. Stavolta siamo in Germania, con un freddaccio infame che complica la vita anche a chi usa la mimetizzazione termo-ottica (che non è più appannaggio esclusivo dei giapponesi, evidentemente: ce l'hanno anche gli agenti delle altre nazioni). Per giunta usa il nuovo modello 3003 (non il 2902), che dovrebbe ingannare anche l'olfatto dei cani (dunque una mimetizzazione "attiva", non solo "passiva": ma qui siamo alla fantascienza pura, si tratta infatti solo di un espediente letterario per... mostrare ancora di più la solitudine dell'uomo-Batou che prende continuamente il sopravvento sul compito particolare del Batou-cyborg). E il cane, per abbaiare a Batou, lascia a terra la ciambellina per qualche attimo.

Anche qui è l'intuito umano piuttosto che le tecniche avanzate d'indagine che permette di risolvere il caso. E l'intuito umano è quello dell'ex ranger Batou. Con un finale commovente, anche questo da antologia del cinema: Batou umano, veramente umano, perfettamente umano, nonostante quegli occhi-binocolo da cyborg ranger incapaci di piangere.

Batou: umano, troppo umano:

Giudizio complessivo: struggente e commovente. Imperdibile.


Madonna della misericordia (Rimini)

home page - continua (next page)