main index ATTENZIONE! WARNING!! SPOILER AHEAD!!!

Questa pagina tratta di un episodio della serie Ghost in the Shell: Stand Alone Complex 2nd GIG.

La prima serie di Stand Alone Complex è discussa qui.


10: The man who goes insane - Trial (un uomo impazzisce - il processo)

Un'episodio che ricalca lo stile di certi film-processo all'americana (gli statunitensi vanno sempre matti per i processi con accusatori, difensori, giudici e giurie...) con tanto di avvocati feroci e autodifesa "ad effetto" sulla scia di emozioni incontrollate.

L'accusato è infatti il più umano della sezione 9, Tògusa, che ha commesso il gravissimo errore di sparare colpi con la sua pistola di servizio... mentre non era in servizio.

Realisticamente, il processo si concentra su questa piccola faccenda, trascurando sia il motivo di ciò (Togusa intendeva salvare dall'omicidio una donna) sia le circostanze (diverse pallottole contro l'omicida non erano bastate ad impedirgli di uccidere la donna).

Un tema assolutamente interessante è la citata legge contro la discriminazione dei cyborg. L'avvocato-iena elegantemente porta più volte la discussione sulla discriminazione, in modo da far apparire il criminale come la persona danneggiata.

Ora, io sono sufficientemente pigro da evitare la lista e gli esempi in cui nella nostra vita reale vediamo tantissime volte crearsi casi di questo genere, in cui determinate "minoranze" (sedicenti tali, ma che sono riuscite in qualche modo ad avere un qualche riconoscimento legale) sono talmente "protette" da far apparire (in caso di processi come quello presentato in questo episodio) le persone normali come discriminate di fatto perché non appartenenti a nessuna "categoria protetta". È il classico caso -per fare un esempio abbastanza comune- in cui le forze dell'ordine sono sottoposte a processo, ed i delinquenti hanno soltanto da fare gli accusatori.

La protezione delle minoranze, cioè, rischia seriamente di produrre discriminazioni molto peggiori di quelle che ha voluto evitare. In termini nostrani, l'antirazzismo e la tolleranza possono creare nei fatti più razzismo e intolleranza di quanto non riescano ad "evitare". Dare una sonora pedata ad un cane può essere legalmente più costoso che il darla ad un uomo.

Ma c'è di più. Il processo in questione è montato apposta per colpire la sezione 9. Non ci meraviglia l'utilizzo politico del sistema giudiziario: a meravigliarci è il tratto tipicamente europeo (italiano, nello specifico) così ben somigliante a quello comprensibile dalla mentalità giapponese (come già detto sopra, è improbabile una trasmissione in italiano di questa serie: e quando ciò avvenisse, qui in Italia ci si stupirebbe a vedere che i giapponesi hanno presenti proprio i problemi tipici della nostra cronaca locale).

Altri dettagli su questo episodio:

Giudizio complessivo: un giallo "processuale" all'americana in venticinque minuti di eccellente animazione. Godibilissimo.


Attenzione alle discese di alimentazione

home page - continua (next page)