Siete arrivati in leggero ritardo...

Già nel 2003, cinque anni prima che i media si accorgessero del breviario sull'iPhone Apple, presentavo una mia soluzione "breviario sul telefonino" utilizzando il mio Sony Ericsson P900, come è possibile vedere dalla schermata del cellulare in fondo a questa pagina, catturata direttamente durante l'uso (esatto: è uno screen-shot del 2003!)

La risoluzione del P900 (320×208) e la qualità del suo display sono tali da garantire una comoda lettura.

Il jog-dial roller (la rotellina nella parte alta del lato sinistro del telefonino) permette di scorrere la pagina del breviario senza dover toccare lo schermo e senza usare tasti: in questo modo era possibile aprire, scorrere (e pregare) e chiudere utilizzando una sola mano (apprezzabile specialmente da chi è in viaggio).

Per chi aveva attivo il servizio dati, non era neppure necessario procurarsi un software: bastava puntare il "browser" del telefonino o del PDA verso il sito web Maranathà, dove Paolo e Giovanni tengono costantemente aggiornati da una decina d'anni i testi della liturgia cattolica (Messa e breviario).

In mancanza della connettività internet, era possibile salvare le pagine del breviario dei (molti) mesi successivi nella memoria del telefonino, scaricandole dal computer di casa.

Paradossalmente, fu proprio questa semplicità a non indurmi a creare un software apposito che facesse tutto in automatico.

Quella soluzione "breviario su telefonino" fu effettivamente utilizzata per pregare: si trattava di un giovane sacerdote dei Legionari di Cristo, di stanza a Massalubrense (NA) nel 2003.

Devo anche aggiungere che presentai la cosa a diversi altri sacerdoti, che però considerarono un po' troppo esotica l'idea di usare il telefonino per il breviario, piuttosto che portarsi in giro il non proprio leggero e tascabile libro della liturgia delle ore.

A suo tempo, nel 2003, non pensavo certo di essere il primo ad aver "inventato" una soluzione simile, visto che qualsiasi dispositivo con schermo sufficientemente grande e capace di mostrare testi di poche centinaia di righe.

A novembre 2008, sulla stampa (perfino su quotidiani a tiratura nazionale) ci si affanna a gridare alla "novità" del "breviario sul telefonino" solo perché il telefonino in oggetto, stavolta, è l'Apple iPhone. E dato che "l'iPhone fa sembrare figo", allora...


Il breviario sul telefonino

home page - send e-mail