continua (next page) Chiappariello e... main index Rispondendo ad un quesito a proposito di certe automotrici... Le "cafoniere" ("caffettiere", o come volete chiamarle) sono le care vecchie ALn 668, a cinque marce, che possono "tirare" fino a 110 km/h!

Il nome "ALn" significa letteralmente "Automotrice Leggera a Nafta".

Below, an ALn-668.
C'è ancora un bel parco macchine a nafta, in giro, ma dalle nostre parti vediamo solo la famiglia delle 668... che da alcuni sarebbe definita pomposamente "ecologica" perché può andare su linee non elettrificate (quindi linee "amiche dell'ambiente": via la linea aerea, antiecologica, ed evviva il puzzo della nafta da autotrazione, oleoso e malcombusto!). Un po' come il cartello stradale all'entrata di Tavazzano: "comune denuclearizzato" (e a Tavazzano c'è infatti la centrale elettrica più inquinante d'Italia).

Clicca qui per il Vesuvio! Piccola osservazione: avevo messo tra virgolette "acceleratore" perché intendevo il regolatore di marcia a più posizioni ("marce", le chiamo io, per farvi capire meglio), che nelle vetture elettriche controlla resistivi... naturalmente sulla ALn 668 tali gruppi non ci sono, perché è a nafta! Tale "cambio" è epicicloidale Wilson a cinque rapporti.

Nell'immagine qui sotto si vedono quelle della serie 1800 prodotte tra il 1971 e il 1973, con due motori Fiat 8217.12 da 155 cavalli ognuno.

Sulla Circumvesuviana sono solo tre le "marce" del combinatore (CR1, CR2 e CR3) e il macchinista ha la leva alla mano sinistra, mentre sulle locomotrici delle FS mi dicono essere sulla destra, e con più "marce".

Guidare un treno è di una semplicità estrema: si sceglie la potenza più adatta (generalmente la massima) e si mette in "folle" quando si raggiunge la velocità richiesta, dando nuovamente un po' di "spunto" ogni tanto (quando la velocità scende sensibilmente). Questo vale anche per la famiglia delle 668.

Alessandro mi scrive: Non sono daccordo con te che guidare un treno sia una cosa così semplice... sai quanti reostati di avviamento bruceresti con la tua teoria! In avvio occorre dosare la corrente ai motori con cautela, sotto la soglia di assorbimento utile, altrimenti... reostato fuso, locomotiva inattiva!

Col Pendolino è ancora più facile perché si imposta la velocità, in attesa di trovare un semaforo giallo o un cartello indicatore di velocità... Non solo dà e toglie tensione autonomamente, ma lo fa in modo intelligente - riesce a tenere una buona velocità anche se la tensione sulla linea dovesse scendere a 1200-1300V...


Automotrice ALn 668

home page - send e-mail - continua (next page)