main index In questi ultimi anni ho visto quasi tutte le serie di Gundam.

Il realismo che contraddistingueva la prima serie (quella trasmessa in Italia) non è mai più stato eguagliato.

Le serie successive di Gundam sono dei patacconi sentimentali, raccontini per servette. Infatti tutti i protagonisti sono o dei parvenu improvvisamente tramutati in principi di animo nobile, o dei nobili di animo altrettanto nobile. Par di sentire quelle fastidiosissime storiette a base di coltissime pastorelle e mandriani filosofi.

La prima serie di Gundam 00 è il massimo rappresentante del commercio di mazzate tra robot: disegno eccellente, trama pacifistoide, sentimentalismo particolarmente lassativo - stesse caratteristiche di Gundam Seed CE73 Stargazer.

La cosa che ho detestato di più è quel continuo, patetico, fastidiosissimo apostrofare i protagonisti per nome, da parte dei loro compagni

Per esempio, chi ha visto Gundam 00 avrà lo stancante ricordo della filastrocca "Setsunà, Setsunà, Setsunà"; chi invece ha visto Gundam Wing, avrà presente "Heero, Heero, Heero"; chi invece ha visto Gundam Seed, avrà presente "Asrun, Asrun, Asrun".

Probabilmente è anche una questione di marketing, per evitare che chi voglia comprare il pupazzetto di Asrun finisca per prendere invece quello di Kira della stessa serie o quello di Heero: a furia di urlare i nomi e fare interminabili scene patetiche, si finisce per ottenere il duplice vantaggio di riempire la puntata (ciò che una volta spettava alle interminabili "trasformazioni" dei robot contro il freak of the week, il mostro della settimana), e di assicurarsi che i fan comprino il pupazzetto giusto.

Poi, "Asrun", con quella lunga esse, in inglese è praticamente un insulto ("corri, somaro!")

Il peggior Gundam è certamente Gundam Wing: disegnato male, animato peggio, una trama che è peggio di un bottiglione di olio di ricino, e l'eroina che ha una faccia definitivamente antipatica (e un carattere da zitella acida) da prenderla a pedate senza preavviso.

I personaggi femminili di tutte le serie successive alla prima sono quasi sempre riducibili in tre categorie: la scema carina (sacrificabile come riempitivo), la super carina (tipicamente coltissima), e la super comandante (anche lei con i suoi problemi sentimentali). Insomma, di donne vere se ne vedono solo nella prima serie.

Gundam, un nome da dimenticare. E pensare che in Giappone gli hanno perfino eretto una statua (però, con grande onestà, l'hanno eretta all'RX79 della prima serie).


Click here for index page.

home page - continua (next page)