main index Click here for helicopters La mia tesi di laurea Linux pages Note: my [Apple Mac pages are here!
Le mie pagine Apple sono qui!


Questo è il testo di una e-mail di "suggerimenti tecnologici" che spedii ad un giovane prossimo all'ordinazione sacerdotale. All'epoca gli Apple erano ancora basati sui processori PowerPC; il passaggio agli Intel non lo conoscevo ancora, per cui questa pagina trasuda molto più entusiasmo di quanto io non ne possa mai avere.

A suo tempo ancora non avevo il mio Apple Powerbook G4 ma già cominciavo a fargli spudoratamente la meritatissima pubblicità "personalizzata", parlandogli cioè di quali motivo lui avrebbe avuto di passare ad un Apple. Non fate caso al testo troppo familiare e alle espressioni da simplex vulgus informaticus...


Carissimo,

visto che oggi è Pasqua e che si avvicina la tua ordinazione sacerdotale, e visto che c'è una discreta folla di gente che probabilmente vorrà farti regali costosi e inutili, mi permetto di suggerirti di suggerire loro di lasciar perdere quelle robe strane e di fare una colletta per regalarti un serio strumento di lavoro: un Apple Powerbook G4!

È il momento di mandare in pensione il tuo notebook Acer con cui hai lavorato per molti anni (fortunatamente al riparo da guai grossi come virus e perdite di dati). Non vale la pena comprare un altro notebook PC-compatibile con il solito Windows, perché i problemi rimarrebbero gli stessi: velocità e memoria sfruttate malissimo, perenne rischio di virus e di "impallamenti" del computer, etc.

Questo Apple che ti sto consigliando costa un po' più di un normale notebook PC-compatibile, ma la qualità è davvero di un altro pianeta. Leggerissimo (due chili e mezzo, un chilo in meno del tuo vecchio notebook), in lega di alluminio e resistentissimo (ed ha un sistema "sudden motion sensor" che in caso di improvvise accelerazioni o urti blocca le testine del disco in modo da non danneggiarlo), e dentro ha una carrettata di tecnologia - proprio quella che già usi in facoltà più quella che presto ti troverai ad utilizzare (schede di rete ad alta velocità, WiFi/wireless, modem/fax, firewire, bluetooth, pcmcia, USB2.0, etc; e ovviamente supporta la sincronizzazione col tuo Nokia, senza creare tutti quei problemi che ha creato Windows).

Dentro c'è un sistema operativo che si chiama Mac OS/X che è assai più bello di Windows (pensa che il mouse ha un solo tasto! niente più arzigogoli tipo "tenendo premuto il tasto destro poi muovi il mouse e clicca col tasto sinistro"). Il sistema è fatto in modo da connettersi in rete con sistemi Windows, quindi non perderesti nulla neppure su questo campo.

Ma il "mac o-esse-ics" è soprattutto stabile (non s'impalla!), stabile almeno quanto Linux. E, come per Linux, puoi aprire una finestra di terminale e dare gli stessi comandi Linux!

Non preoccuparti, non perderai nessuno dei tuoi documenti Word ed Excel. Infatti c'è una versione di Office che gira anche su Apple, ma la trovi già installata in versione di "prova per 30 giorni". Penso però che la butterai via molto prima dei 30 giorni previsti perché i software fatti apposta per Apple sono cento volte più seri, veloci, belli e soprattutto facili da usare (specialmente per te che hai dovuto faticare molto per imparare Word ed Excel).

Poi c'è il lettore "combo" per CD e DVD, che è anche masterizzatore per CD. Non c'è un delicatissimo "cassetto" come sui nostri vecchi notebook: l'inserimento del disco è "a scomparsa", basta infilarlo e il meccanismo interno "se lo chiama".

Poi ha la bellezza di 512 mega di memoria (il quadruplo della memoria minima richiesta per installare il sistema operativo) e la bellezza di 80 giga di disco, che per te saranno una vera comodità - anche tra qualche anno penso che non ci sarà bisogno di espanderlo. Mica come i notebook PC, dove prima di comprare devi espandere! (come a suo tempo col tuo Acer: se tu lo avessi preso con soli 32 mega di RAM, così come ti veniva proposto, non lo avresti mai potuto usare normalmente con quella schifezza di Windows 98!!).

Ovviamente c'è già a bordo installato tutto quello che ti serve, compreso il browser Safari (blindatissimo, il contrario di Explorer) e Mail per la posta elettronica (blindatissimo, il contrario di Outlook; pensa che avevano organizzato un premio di venticinquemila dollari a chiunque fosse riuscito ad infettare un computer Apple usando la posta elettronica).

Poi c'è un altro cumulo di caratteristiche (riceve e invia fax, emulatori PC, crittografia automatica dei documenti, etc) di cui non ti parlo per non scrivere una email troppo lunga.

Ma la cosa più colossale è quello schermo panoramico da quindici pollici.

Tiè, clicca qui e comincia ad avvisare gli amici: invece di buttare duemila pesos per regalarti scemenze, li investano per un computer serio, potente, e soprattutto bello! (all'inizio della pagina, dove dice "scegliete il vostro Powerbook G4", clicca sul modello da 15" per vedere i dettagli).


Qui sotto: il mio Powerbook G4 17" (1440×900) con secondo display (1280×1024) agganciato al convertitore DVI/VGA, mentre il PC HP retrostante (quello con l'adesivo "designed for Microsoft Windows XP", che tradotto in italiano significa "fatto per essere sprecato") sta lì dietro a raccogliere polvere. Notare il mouse bluetooth Apple sulla destra e, a terra, il piede di Marco.


Did you know? Lots of Italian priests and nuns enjoy Apple computers...!

send e-mail - continua (next page)