main index Click here for helicopters La mia tesi di laurea Linux pages Nota: Le mie pagine Apple sono qui!


Ma... mi conveniva?

Aprile 2005: ho speso una discreta sommetta per assicurarmi un Powerbook G4 17" (con uniche opzioni l'espansione 512+512Mb RAM ed il mouse wireless Apple).

Un amico che ritenevo intelligente mi dice che un notebook PC con le stesse caratteristiche mi sarebbe costato molto meno.

"Sarà vero?", mi chiedevo. E così ho provato a cercare qualche notebook PC, configurandolo con le stesse caratteristiche, per vedere quanto sarebbe fondata l'obiezione.

Neanche a dirlo, i risultati sono sorprendenti (per chi viene dal mondo PC): il Powerbook G4 Apple non solo è più economico, ma è anche più dotato!

Ecco qui sotto la descrizione dettagliata di come cade miseramente un mito, il mito del "costo elevato" degli Apple...


Dell Inspiron 9300

Comincio col Dell Inspiron 9300, che ha un prezzo apparentemente gustosissimo per un notebook con display da diciassette pollici, ma ovviamente occorre passare per le forche caudine della scelta degli accessori (che fanno lievitare il costo in maniera colossale).

Cominciamo dunque a scegliere quanto di più vicino c'è alla configurazione del mio Apple Powerbook G4.

Innanzitutto scelgo come processore un Pentium M 2.13GHz (la massima velocità disponibile per il 9300, che però come prestazioni resta alquanto inferiore al Powerbook G4: ricordiamoci che i "gigahertz" dei Centrino sono tutt'altro che confrontabili ai "gigahertz" dei G4...).

Purtroppo Windows XP Home è un costo che non si può deselezionare (e per giunta XP Pro costa 96 euro in più! vergogna!), e quindi anche se uno ci installerà Linux, avrà comunque nel frattempo pagato la nefanda "tassa Microsoft" per l'acquisto del computer.

Lo schermo LCD da 17", oltre che con la risoluzione WXGA+ (1440×900) c'è anche a risoluzione 1920×1200; se fossi partito per comprare un Dell anziché un Apple, probabilmente avrei scelto quest'ultima (anche se incide per 240 euro sul prezzo). Ma lasciamo pure i 1440×900 (unica risoluzione disponibile sui Powerbook G4 17"), dopotutto questo vuole essere un confronto "alla pari"...

Scelgo la garanzia più economica (quella di un anno) poiché i prezzi dei pacchetti di garanzia Dell vanno da oltre 400 a oltre 700 euro...!

C'è una stampantina in omaggio... offerta speciale fino a domani. Penso di poterla ignorare (peraltro le manca il cavo USB, da comprare a parte), e penso che il suo valore non superi i canonici 40-50 euro di questo genere di "omaggi" a brevissima scadenza, fatti da quasi tutti i rivenditori per accalappiare rapidamente qualche cliente indeciso.

Non seleziono i vari ammennicoli (carta, cavi, chiavette, etc).

Scopro che il costo delle memorie RAM fornite da Apple non si discosta molto da quello della Dell. Anche questo è un punto su cui riflettere. Nel frattempo scelgo anche qui la soluzione 512+512Mb RAM e vado avanti.

La scheda video selezionabile sul Dell è una Radeon X300, quindi pressoché dalle stesse prestazioni di quella del Powerbook G4, e pure con 128Mb VRAM. Sul Dell si può mettere addirittura una GeForce 6800 con 256Mb RAM.

Ho poi selezionato il disco da 100 giga, ma sul Dell è a soli 4200rpm, mentre il 100Gb del Powerbook G4 è a 5400rpm (e dunque più veloce). Per avere sul Dell un disco più veloce (da 7200rpm, niente male) il sito permette di scegliere solo uno da 60Gb...! Mi fermo dunque al 100Gb 4200rpm di cui sopra, che peraltro costa 192 euro in più del disco offerto di serie, un 60Gb a 5400rpm.

Scelgo poi il lettore/masterizzatore CD/DVD±RW (notando però che solo la Apple li fa "a scomparsa", mentre questo è "a cassetto") ed elimino il floppy drive.

La batteria offerta di serie è da "6 celle"; quella da "9 celle" costa 42 euro in più. Siccome la batteria sul Powerbook G4 dura davvero parecchio, sono costretto - per stare quanto più possibile sul testa-a-testa, a scegliere quella da "9".

La wireless 802.11g a 54Mbps già c'è; aggiungo sul Dell pure il modulo Bluetooth, ma visto che non è specificato nulla, c'è seriamente da temere che non sia conforme alle specifiche Bluetooth 2.0 (come invece sul Powerbook G4 Apple). Fra parentesi qui il Bluetooth costa 60 euro, il triplo di una comune "chiavetta bluetooth"...!

Qui il mouse wireless è un Kensington, che non è proprio paragonabile al mouse Apple quanto a qualità, ed anche se il costo è relativamente basso è pur sempre l'accessorio che uno usa per gran parte del tempo che usa il computer...

Devo purtroppo aggiungere anche il cavo "multimedia" IEEE1394, temendo che altrimenti la Firewire sul Dell non sia utilizzabile.

Quanto al software, è tutto o in versione "senza abbonamento", oppure in "valutazione". Si salva solo il Works.

Cliccando su "aggiorna prezzo" arriva la conferma: questo notebook della Dell ha processore e disco più lenti di un Powerbook G4 "vecchio modello", la Bluetooth vecchia versione, la Firewire solo 400 (non anche la 800 come il Powerbook G4), la Ethernet che non è gigabit, e poi mancano gli ingressi audio digitali e le uscite S-video, e per giunta non c'è il connettore DVI, ed ancora mi chiedo se pesi 3,1 chili come il Powerbook G4...

Infine, l'estetica generale non è particolarmente attraente. E costa 2448 euro, cioè 400 euro in meno del Powerbook G4 "equivalente" (occorrerebbe aggiungere anche le spese di spedizione, che per l'Apple Powerbook erano gratis).

Vale davvero la pena investire 400 euro in più per avere una macchina che va al 60% della velocità del Powerbook G4 e che manca di tutte quelle robe?


CLAMOROSO: neanche pochi mesi dopo la Dell fa mangiare la polvere ai MacBook Pro!

Il modello successivo, il Dell Inspiron 9400, surclassa ampiamente il MacBook Pro 15" in vendita dall'inizio del 2006. Ma di questo ve ne parlerò un'altra volta...

Nel frattempo date un'occhiatina a questa pagina.


Volevo dare un'occhiatina all'Acer Aspire 1804WSMi ma poi ho visto che è ora di cena e quindi rinvio alla prossima volta la scheda con le impressioni...

Questo Acer sembra messo su molto meglio del Dell di poco fa. Ha un Pentium 4 da 3.2Ghz, di massima quasi veloce quanto il G4 a 1.67Ghz, un display 17" da 1440×900, una Radeon X600 con 128Mb RAM, uscita S-video... pare ci sia quasi tutto, tranne la solita Firewire 800.

Insomma, prevedibilmente la sua batteria dura (secondo le ottimistiche previsioni del produttore) solo "un'ora".

Altro piccolo problema: pesa quattro chili e mezzo ed è alto 4,5cm (più grosso e assai più pesante del Powerbook G4).


Pescatore con sigaretta mentre ripulisce le reti

send e-mail - continua (next page)