continua (next page) Chicca e... index Frasi Famose index La MegaDitta Un SH64 solleva un container di dieci tonnellate Anche questo sotto è un Robinson R22 beta 2 (qui a sinistra si vede un colossale SH-64 Skycrane che solleva un container di una decina di tonnellate).

Il Robinson qui sotto si è appena staccato dal suolo, com'è possibile notare dall'ombra. Esclusi i passeggeri, si sta alzando una mezza tonnellata dal costo di una milionata al chilo.

Ha un bel motore twin spark da cinque litri, un quattro cilindri contrapposti, proprio dietro la testa di chi guida. Ma fa più rumore il rotore di coda. Più sotto c'è una batteria a dodici volt di poche decine di ampère, e più sopra un serbatoio di un paio di centinaia di litri.

Il rotore di testa ha due pale che girano una dozzina di volte al secondo. Quello di coda ha due palette graziosamente zebrate che girano cinque volte più velocemente, proprio lo stesso rapporto che c'è tra la lunghezza delle pale di testa e la loro.

Below, a Robinson R22 beta 2 takes off. Niiiiice!!!

Il carrello è rozzamente bullonato alla cellula, di modo che un atterraggio non morbidissimo procurerà qualche indesiderabile scossone. Il filo di lana gialla ben visibile sul davanti, perfettamente in accordo con l'ultima moda, al momento non sta dicendo affatto che il velivolo vola dritto, ma la foto non rende ragione del leggero avvallamento su cui si era posato qualche oretta prima.

I comandi dell'R22 Il manuale d'uso consiglia di allacciare alle cinture del secondo passeggero un peso morto di un'ottantina di chili, nel caso si decida di viaggiare da soli. Ma forse non sempre è consigliabile portare inutilmente avanti e indietro il sacco di pomodori della nonna. Nel caso in oggetto, l'ottantina di chili è rappresentata dal tizio col cappellino seduto alla sinistra del pilota.

Il pilota ha girato la chiavetta d'accensione qualche minuto fa, e dopo tutti i controlli del caso ed il raggiungimento della temperatura normale di esercizio, finalmente si è staccato da terra. Tra un attimo si alzerà di qualche altro piede e girerà su se stesso con un tocco di pedaliera, perché solo gli asini volano col vento in coda.

Poi, tirando un po' il ciclico e il collettivo, prenderà velocità sufficiente ad uscire dalla "regione uomo morto", e potrà alzarsi un po' più in quota a godersi il panorama.

Forse una Alfa Romeo GTV due litri turbo può batterlo in velocità, ma pare che un simile aggeggio non abbia grossi problemi di traffico.

Non vi dico di autorotazioni, volo laterale o addirittura all'indietro, né suggerirei di atterrare troppo in altitudine se ben carichi.


Elicottero R22 in decollo

indietro (previous page) - home page - send e-mail - continua (next page)