main index Importante: questa è una pagina di appunti messa insieme da diverse fonti. Per informazioni più dettagliate, rinvio al Band Plan IARU revisione "Davos 2005".

Nota: le sigle sono:

Bandafrequenzelunghezza d'ondacaratteristiche e applicazioni tipichesezioni di banda riservate ai radioamatori
ELF3-30Hz da 100 a 10mila km trasmissione ad elevate profondità; pulizia oleodotti (PIG); misura delle fluttuazioni del campo magnetico terrestre -
SLF30-300Hz da 10mila a 1000 km frequenze della corrente alternata; frequenze sonore udibili -
ULF300Hz-3kHz da 1000 a 100 km trasmissione attraverso la terra ("earth mode", Tesla, 1899); comunicazioni in miniera; frequenze sonore udibili (pressappoco quelle del parlato) -
VLF3-30kHz da 100 a 10 km comunicazione con sottomarini vicini alla superficie (fino a 30-40 metri di profondità); frequenze sonore udibili (parte) -
LF30-300kHz da 10km a 1 km navigazione marittima (LORAN); radiodiffusione a onde lunghe (153-279 kHz); radiofari aeronautici; stazioni di ora esatta (HBG, DCF77); si propagano con onda di terra; comunicazione con sottomarini fino a 200m (secondo la minor lunghezza d'onda) 135,7-137,8 kHz (2200 metri), max 1 watt ERP
MF300kHz-3MHz da 1000 a 100 m radiodiffusione a onde medie (526-1620 kHz e dai 2310 kHz in poi); segue la linea dell'orizzonte; durante la notte è riflessa dalla ionosfera 1830-1850 kHz (160 metri); miglior propagazione notturna e invernale
HF3-30MHz da 100 a 10 metri comunicazioni solo a lunga distanza; trasmissioni intercontinentali in Morse
  • 3,5 - 3,8 MHz (80 metri)
  • 7 - 7,2 MHz (40 metri)
  • 10,100 - 10,150 MHz (30 metri)
  • 14 - 14,350 MHz (20 metri)
  • 18,068 - 18,168 MHz (17 metri)
  • 21 - 21,450 MHz (15 metri)
  • 24,890 - 24,990 MHz (12 metri)
  • 28 - 29,7 MHz (10 metri)

La CB (citizen band, classificata come banda civile) è tra i 26,965 e 27,405 MHz.
VHF30-300MHz da 10 metri a 1 metro comunicazioni civili, navali (156,025-162,025MHz), aeronautiche (118-136,975MHz); radiodiffusione (87,5-108MHz) e TV (vecchio standard, come RaiUno); generalmente solo comunicazioni dirette (senza riflessioni negli strati alti dell'atmosfera)
  • 50 - 51 MHz (6 metri)
  • 70,100 - 70,300 MHz (4 metri)
  • 144 - 146 MHz (2 metri)
UHF300 MHz - 3 GHz da 100 a 10 centimetri TV, telefonia cellulare (attorno ai 0,9 e 1,8 GHz), reti wireless (attorno ai 2,4 GHz), radiodiffusione digitale (1,452-1,492 MHz)
  • 430 - 438 MHz (70 centimetri)
  • 1,24 - 1,298 GHz (23 centimetri)
  • 2,3 - 2,45 GHz (12-13 centimetri)
SHF3 - 30 GHz da 10 a 1 centimetro radar; trasmissioni wireless
  • 5,65 - 5,67 GHz (5 centimetri)
  • 10,3 - 10,5 GHz (3 centimetri)
  • 24 - 24,05 GHz (15 millimetri)
EHF30 - 300 GHz da 10 a 1 millimetro trasmissioni satellitari, telerilevamento
  • 47 - 47,2 GHz (7 millimetri)
  • 75,5 - 81,5 GHz (4 millimetri)
  • 122 - 122,3 GHz (2,5 millimetri)
  • 134 - 141 GHz (2 millimetri)
  • 214 - 250 GHz (1,2 millimetri)

Oltre i 300 GHz si arriva nel campo delle frequenze degli infrarossi (successivamente luce visibile e ultravioletto).


Frequenze utili per le comunicazioni radiotelegrafiche (CW)

Oltre alle frequenze riservate a tutti i modi:

e alle frequenze in cui oltre alla telegrafia sono possibili altri modi operativi:

in Italia si aggiungono:

Note: